Il Communionismo (Trattato Sul Nuovo Tipo Dei Comuni)

Reads: 23  | Likes: 0  | Shelves: 0  | Comments: 0

More Details
Status: Finished  |  Genre: Non-Fiction  |  House: We, The Silly People
Questo è un articolo su una delle mie tante idee per migliorare la società, in particolare per costruzione di /liberamente scelti famiglie/, per la semplice ragione che le famiglie sono venuti dalla scena storica, ma essi sono necessarie, noi siamo animali sociali, un tipo di comune è sempre necessario. Così comincio inizialmente con la motivazione di questo processo, e che cosa accadrà se non realizzeremo questa idea. Poi spiego l'idea in termini generali, poi vengo ad altri livelli più superiori di communizatione, poi ai cambiamenti nella nostra vita sociale che appariranno come effetti collaterali con l'introduzione di questa idea, e poi a una discussione (qui con me stesso) sulla necessità di religioni e su come lo fanno nell'era dei voli spaziali e dei telefoni cellulari. Ma se siete convinto anti-comunista, meglio saltare questo articolo.

Submitted: October 10, 2018

A A A | A A A

Submitted: October 10, 2018

A A A

A A A



Il Communionismo (Trattato Sul Nuovo Tipo Dei Comuni)

© Ivancho Jotata, 2018
 
Sommario:
Questo è un articolo su una delle mie tante idee per migliorare la società, in particolare per costruzione di liberamente scelti famiglie, per la semplice ragione che le famiglie sono venuti dalla scena storica, ma essi sono necessarie, noi siamo animali sociali, un tipo di comune è sempre necessario.


Attenzione: Se il file è di tipo .txt, per leggerlo come file html dovete prima cambiare il suo tipo in .htm e poi fare clic sul suo nome per chiamare il usato da voi browser!

 

 


 

 


Il Communionismo
(Trattato Sul Nuovo Tipo Dei Comuni)

Da   Ivancho JOTATA, Sofia,2018

 


 

 

IL COMMUNIONISMO

 

(Trattato Sul Nuovo Tipo Dei Comuni)

 

Da Ivancho Jotata, noto anche come Ochnavi Atatoj, Ivan Bugarow, Jotabash Giaurgi, Nostradamus Buladamus, e altri nomi clonazioni



[ Nota: Io ho voluto così tanto a scrivere questo materiale in italiano, perché essi sono credenti, cattolici, e non negare il comunismo, e la mia idea è una miscela di comunismo e comunione di comuni e così via, che, nonostante il mio italiano incredibilmente cattivo (io ho iniziato a impararlo quando avevo circa 60 anni, e come quinta lingua), farò ora un tentativo con l'uso di traduttori computerizzati, e solo controllando e correggendo il testo tradotto in italiano. Anche questo è un compito molto grande per me, perché non ho per il momento sufficiente sensibilità per la lingua, ma avvicinandomi alla mia 70 non posso aspettare lungo, così che mi permetto di chiedere scusa. ]

Sommario: Questo è un articolo su una delle mie tante idee per migliorare la società, in particolare per costruzione di liberamente scelti famiglie, per la semplice ragione che le famiglie sono venuti dalla scena storica, ma essi sono necessarie, noi siamo animali sociali, un tipo di comune è sempre necessario. Così comincio inizialmente con la motivazione di questo processo, e che cosa accadrà se non realizzeremo questa idea. Poi spiego l'idea in termini generali, poi vengo ad altri livelli più superiori di communizatione, poi ai cambiamenti nella nostra vita sociale che appariranno come effetti collaterali con l'introduzione di questa idea, e poi a una discussione (qui con me stesso) sulla necessità di religioni e su come lo fanno nell'era dei voli spaziali e dei telefoni cellulari. Ma se siete convinto anti-comunista, meglio saltare questo articolo.

 

0. Introduzione

In ogni momento storico, ci sono alcuni processi necessari che, se non vengono creati senza intoppi, con un'azione centralizzata, poi ... vengono sempre, ma con più spargimenti di sangue e interruzioni sociali. Io non lo succhio fuori dalle mia dita, ci sono stati momenti simili ai vecchi tempi, quando gli ordini sociali sono cambiati, quando le religioni sono state accettate o meno, quando è stata introdotta la democrazia, o la schiavitù, o la servitù, o la presente communizatione della vita sociale, o la comparsa di emancipazione, e così via. Essi, lontani da sempre, accadono pacificamente, o con argomentazioni ragionate, eppure accadono, e in molti casi non viene presa la decisione giusta (come nell'emancipazione, che porta ad una rapida scomparsa delle famiglie), così che qualche pensiero profondo è necessario, e perché nella mia vecchiaia non ho altra occupazione se non pensare alle gente stupide, faccio spesso suggerimenti; essi non vengono seguiti dalle masse, ma i processi sociali sono molto lenti e io non ho "Pisistrati"-tiranni per sostenermi. Ma il punto è che se non li pronuncio, qualcun altro lo farà, e perché dovrei perdere il palmo del campionato, non è vero? Quindi, lasciatemi raccontare la mia storia, e dopo voi potete ignorarla o rifiutarla.
Bene, io sono un fedele sostenitore della tesi che l'uomo intelligente dovrebbe, per quanto possibile, contraddire o sfidare le verità e le credenze generalmente accettate, perché le masse tendono ad aggrapparsi a uno dei poli opposti, e la verità non è ai poli, ma da qualche parte nel mezzo, e il più capace è obbligato a farlo, perché quando le (sciocche) masse iniziano a farlo, non scelgono mai una soluzione pacifica, essi amano le azioni e i thriller. E come voi già vedete, mi piace dare lunghe spiegazioni, ma ciò è perché di solito non penso come le masse e se non mi spieghi, loro non mi capiscono. (Posso dare come esempio quanto segue: io sostengo che la moralità deve essere predicata, ma non dai motivi morali, però dal punto di vista della ragione, che la moralità è razionale, non morale, e lo faccio a volte sotto il mio solito pseudonimo, ma la gente semplicemente non accetta questo approccio.) Dico questo all'inizio, con l'intenzione che se a un lettore non piacciono le lunghe spiegazioni, è meglio uscire da questo articolo più velocemente, perché temo che si dimostrerà piuttosto lungo.
Così io, dopo una motivazione più profonda per fare ciò che propongo, cioè di creare un nuovo tipo di famiglie o comunità o patroni o simili, vi mostrerò, come non sarà affatto difficile costruire tali organizzazioni senza scopo di lucro che sostituiranno le famiglie (patriarcali) mancante, da qualche parte dopo i dodici anni. Questo sarà incontrato con desiderio dei bambini piccoli, ma anche degli anziani che vogliono lasciare qualcosa dietro (lo so dai sentimenti personali), perché di solito uno non e molto contento di sui propri discendenti (perché essi raramente vengono nei sui passi, preferiscono seguire le loro inclinazioni interiori). Io chiamo (qui) queste comune phyle o comphyle (phyla o comphyla in singolare), dove l'elemento di base è quello di trasmettere tutto ciò che appartiene ai posteri, come sotto le leggi per i dipendenti, cioè di costruire una nuova relazione nelle phyle. Sarà facile entrare, ma più difficile lasciarli, perché non dovrebbero essere abbandonati, questo accadrà naturalmente con la sua scomparsa.
Poi qui è spiegato che ci deve essere una gerarchia di phyle, e se la più bassa sarà di circa 5-10 membri, proprio come una grande famiglia di un secolo o due fa, allora alcuni phyle devono essere a livello di città, quindi per il Regione, quindi per lo stato (o Commonwealth). Queste famiglie saranno anche reparti professionali, come le gilde, e possono e devono avere alcuni "caps" o "holdings", ma ancora come organizzazioni di interesse collettivo. D'altra parte, le phyle, soprattutto al livello più alto, saranno anche una sorta di ... organizzazioni assicurativi per offrire ai loro membri alcuni servizi più economici, ma che richiedono alcuni pagamenti mensili da parte della gente, o simili ad alcuni club! Nota, tuttavia, che queste organizzazioni sono ancora sociale o comuniste, o solo per la comunità, e se al momento voi non avete guadagno potete sempre continuare a utilizzare i servizi come prima.
Inoltre, per ogni membro, i suoi anni di servizio devono essere calcolati nella phyla data, questa sarà la caratteristica più importante, simile alla pensione, sì, la mia proposta mostra elementi simili con molte cose esistenti, non prendo giù qualcosa dal cielo, io propongo utopie, ma essi sono realistici! Ci può essere un piccolo coefficiente per la lunghezza di questi anni, ma in media saranno circa 1 per 1 anno, e il pagamento deve essere di circa 10 % del reddito personale. Quindi vengono stabilite le regole per la costruzione di queste società, per l'ammissione dei nuovi membri e per uscire dalla phyla data. Cioè, ci devono essere dei modi per convertire i soldi in servizio e viceversa, e io penso che la cosa più semplice sia convertire i soldi in servizio quando si entra nella phyla, e possibilmente nella direzione opposta quando si parte, se questo mai succede.
Poi molti elementi nuovi emergeranno nella vita sociale degli esseri umani, se tali istanze esisteranno, poiché la gente non comprerà auto e case esattamente per sé, ma per le phyle, non getteranno via i elettrodomestici buoni, li useranno meglio. Sarà necessario, che le stesse case saranno fatti un po' diverse, simili ai ... dormitori o abitazioni comuni, con stanze e gabinetti personali, ma con un solo luogo (o un paio di luoghi) per mangiare, lavare, e così via. Questo insegnerà alle persone a essere più collettivi e non solo per loro stessi, ma per quelli che li circondano. In un certo senso, ciò contraddirebbe il modello contemporaneo di proprietà personale di tutto, ma io penso che questa contraddizione sia necessaria, vivendo per (o almeno pensando) l'altro sarà -- e deve -- mostrare il suo impatto favorevole sull'intera società (perché oggi noi viviamo più disuniti degli animali in alcuni aspetti). E se vi ponete la domanda: perché questo uso egoistico di tutto si è propagato in così grande misura, allora dovete giungere alla conclusione, che ciò è dovuto al migliore ... sfruttamento, certamente! Personalmente, io non insisto che lo sfruttamento (exploitazione) è cosa bruta, io penso che essa è una cosa inevitabile in una società, ma tutto nelle sue giuste dimensioni, non esagerato. E così via, e questo è necessario inserire nel contesto della religione, con qualche nuovo comportamento religioso -- non con preghiere e candele accese, ma con un pensiero dell'armonia della vita sulla terra, allo spirito di cose, come la gente ha fatto da tempo immemorabile.

 

1. Qual è la necessità di questo cambiamento?

Cominciamo qui con l'affermazione che la cosa giusta è ciò che è stato fissato per un lungo periodo, e che possono esserci dei cambiamenti, ma più sono grandi, più raro devono accadere. Questa non è la mia idea, è una vecchia visione dell'Oriente sul mondo, che ciò che esisteva è giusto. Ma le famiglie esistevano da millenni, essi non erano veramente famiglie ai vecchi tempi, diciamo, tra gli uomini delle caverne, o tra gli animali, erano piuttosto tribù (nel senso che i rapporti sessuali erano del tipo 1 : n o n : m) ma esistevano; poi vengono le persone che vivono in un posto e parlano un dialetto, poi le nazioni, poi gli imperi, e l'umanità. Io voglio inserire qui la bella parola italiana -- ogni parola italiana suona bene, essi sono spesso infantilmente ingenui (come a dire "bibbia" per la bibel /bible), ma sono belle -- "paese", che ha dato il piece-pezzo, il paesage- paesaggio, ecc. (il vecchio pazar /bazaar, per esempio), che parola ha il significato molto sfocato di quasi ogni pezzo di terra, villaggio, città, area, distretto, paese, o comunità. E tutte queste varianti intermedie delle famiglie tribali sono quasi scomparse, davvero!
Per circa mezzo secolo, o anche prima della grande confusione, se posso chiamare in questo modo la 1a e 2a Guerra Mondiale, le famiglie hanno cominciato a sparire, e ora in un paese povero come la Bulgaria (non negli Stati Uniti, o in Germania, ecc.) più della metà dei neonati (55 %, per la precisione) erano extraconiugale (che si chiamavano bastardi, e io penso che sono ancora tali). Ma non ci sono piccoli paesi rimasti, ci sono solo grandi città (forse anche insediamenti con struttura in via di estinzione), e questo per circa un secolo. E anche oggi non ci sono nazione, ci sono grandi blocchi, come i paesi NATO, i paesi nordamericani, i paesi della CSI (che è un nome piuttosto comico, e io intendo il inglese CIS, dove "kis-kis" in bulgaro è ridacchiare), i paesi arabi, e dal volgere del secolo anche l'Europa Comune, e si può muoversi liberamente entro i confini di questi paesi praticamente illimitati. Quindi, come se le rimasti liveli sono: gli individui e l'umanità intera! Pensate che questo sia giusto? Perché io non penso così.
Vedete, da qualche parte, sotto il mio vero pseudonimo, ho classificato i conoscenti, e li ho divisi principalmente in 3 classi: la prima è con parenti stretti con cui siete emotivamente connesso, e questi sono nell'ordine di 10 (o tra 5 e al massimo 50), poi la 2a classe è con il numero di membri centrato intorno il 100 (in senso logaritmico), con chi si compete, si fa carriera, li si conosce più o meno, ma uno non è emotivamente unito a loro, e il 3a classe comprende circa 1,000 persone, dove sono tutti pop o calcio ecc. stars, e i politici. Queste classi esistono ancora, ma non sono adeguatamente riempite, specialmente il livello inferiore, che era solitamente legato al'uso della forza (sapete, le vecchie famiglie patriarcali, il capo della tribù, tali cose), che era necessario a causa del pericolo di estinzione e la difficoltà di trovare cibo e riparo. Ma ora, generalmente, non è così, e non c'è abbastanza disciplina in questi gruppi, e questo è un male per la società nel suo insieme. Questo è stato il momento in cui mi sono detto: e se le persone fossero autorizzate a scegliere questo gruppo da soli, invece di costringerli forzatamente a farlo volontariamente (come il più importante principio democratico -- permettere alle persone di scegliere i loro governanti, e loro, più o meno, li ascolteranno). Quindi io solo combino metodi conosciuti in condizioni diverse (è quello che fanno i geni, coretto? Perché non c'è niente di nuovo sotto il sole).
E io non sono particolarmente entusiasta dei legami familiari, perché -- voi stesso sentite questo -- essi non sono seriamente fondati, l'intelletto, o qualsiasi altra qualità, non sono realmente tramandati nei posteri, ci sono molte mutazioni, molti capricci; il colore degli occhi può ancora essere trasmesso, o la struttura corporea, ma non le caratteristiche dell'anima o dell'intelletto (questa è la ragione per cui altrimenti il sistema di caste ben pianificato fu abbandonato prima della nuova era, sebbene non del tutto, esisteva il sistema aristocratico fino a un secolo fa). Ma non solo questo, spesso i cattivi sentimenti sono più forti nelle famiglie, a causa di queste relazioni compulsive e della vicinanza di molte qualità, e -- se voi non ci avete pensato, io lo ho fatto -- più uno assomiglia a un altro, più egli /essa vuole differenziare più del necessario da lui, non importa con cosa, nel bene o nel male, ma solo di distinguere. È proprio questa vicinanza che rende impossibile la ripetizione esatta del personaggio nelle generazioni, perché tutto in questo mondo è nei dettagli, nella relazione esatta delle componenti. E ciò che propongo è anche la libertà, gente, perché dovremmo essere privati di questa possibilità, per così dire, di scegliere i propri genitori, non in senso biologico, ma in termini emotivi, nelle caratteristiche, nell'uguaglianza?
E aggiungerete anche una ragione psicologica, che non è molto apprezzata, ma che esiste -- il fatto che noi amiamo i bambini piccoli fino alla loro adolescenza, quando sono indifesi, dipendenti e obbediscono, ma quando iniziano a mostrare il loro vero carattere, e vediamo che hanno preso tutto il male da noi (o meglio dall'altro genitore), e non questo, con ciò siamo orgogliosi, iniziamo a non preoccuparci molto di loro. Tuttavia, come ho detto all'inizio, i bambini vogliono alcuni confessori e insegnanti più anziani, e gli adulti vogliono proteggere e insegnare a qualcuno, ma se questo desiderio è reciproco. Per dirla senza mezzi termini, compulsivamente avere una posterità o genitori, e non quelli che avremmo voluto, è come avere scelto in anticipo il coniuge, non quello che ci piace; ai vecchi tempi questo sistema funzionava, ma oggigiorno è obsoleto! Sono abbastanza chiaro?
E solo un paio di parole su cosa accadrà se la mia proposta non viene in qualche modo accettata dalla gente. Beh, come ho accennato all'inizio, l'insoddisfazione della gente continuerà ad aumentare, i bambini non onoreranno i loro genitori, e viceversa (e più spesso ai vecchi non piaceranno i ragazzi, a causa della sensazione inconscia che i ragazzi alla fine, molto più tardi, invecchiarono, ma gli anziani sono indubbiamente convinti che essi non saranno mai giovani -- notate questo, perché lo è anche frainteso). Quindi è come al solito: le persone non sono cattive, semplicemente non sanno come migliorare (e non ascoltano le persone sagge perché non sono convinte di dover dare credibilità a quelle sagge -- come me, ovviamente).

 

2. Come devono essere organizzati le Comphyle?

Qui io non posso essere molto preciso, perché non sono un avvocato, ma, dopotutto, penso che tali persone in tutto il mondo, a priori, debbano essere come ... tutta la mia Bulgaria, circa 7 milioni, che significa circa 1 su 1,000. Il modo più semplice sarà quello di fare una legge speciale per tali casi, ad esempio, il Codice di Legge Comphyliani, che tratterà queste cose. Tuttavia, questa è un'organizzazione senza scopo di lucro in cui le azioni sono divise tra tutti i membri a pieno titolo della phyla, ad esempio all'inizio di ogni anno solare, in proporzione alla durata del servizio nella phyla, tenendo conto di tutti i coefficienti per la specie del membro (come junior, membro a pieno titolo, membro onorario, qualcosa del genere). E quando un membro muore, le sue azioni saranno ereditate automaticamente dagli altri, cioè i beni sono ora divisi in una minore somma di anni di servizio. Questo può essere spiegato in qualche modo in alcuni contratti, ma ciò non deve essere necessario e ci devono essere stabiliti alcuni valori e regole per impostazione predefinita. La separazione della proprietà personale dalla proprietà della phyla avviene già in quanto quest'ultima non è legalmente posseduta dalla persona, essa è proprietà dell'istituto della phyla; deve essere consentito il trasferimento di una proprietà in l'altra, ma essi sono diversi.
È un'altra questione di come viene gestita questa proprietà della phyla. A tal fine, alcuni devono essere membri autorizzati della phyla, ma non possono vendere la phyla nemmeno in parte. Tranne che questa non deve essere una nuova situazione per gli avvocati, io ho letto che qualcosa del genere esisteva, e in alcuni casi era applicato al possesso di famiglie aristocratiche, cioè c'è una divisione di proprietà veramente personale e quella della contea, che viene data solo in alcune mani per essere sostenuta e trasmessa. Ma questi dati devono essere aggiornati ogni anno in quanto nuovi membri possono essere aggiunti alla phyla o alcuni esclusi. Inoltre, può esistere un metodo per valutare la proprietà, ma questi sono problemi tradizionali, sono in qualche modo gestiti. Una cosa a cui io stavo pensando -- ma come bozza, io non sono avvocato, come ho detto -- è la conversione del denaro in anni di servizio, ci sarà un "mercato" per anni di servizio, vendendo e acquistando qualcosa per ottenere il controllo, possibilità di speculazione, cose del genere. E sono giunto alla conclusione (temporanea) di consentire solo una volta il trasferimento di denaro in anni di servizio, quando la phyla è stata costruita, o, rispettivamente, quando viene accettato un nuovo membro; e nella direzione opposta solo se uno vuole lasciare la phyla, e non in condizioni molto favorevoli per il membro. Ciò è necessario perché essi sono problemi speciali, possono richiedere e richiedono avvocati esperti, e perché (cioè, io non voglio che questo accada) la gente comune deve essere messa nelle mani degli avvocati?
Quando la phyla è costruita, i soldi e/o beni (in equivalente monetario) dei fondatori vengono sommati e contati per 100, per esempio (per impostazione predefinita) anni di servizio, e quindi ognuno di loro riceve un certo numero di anni di servizio proporzionale al suo denaro investito. L'idea è di rendere il numero complessivo di anni intorno ai 50, ma 100 è più appropriato (specialmente se ci sono da 2 a 4-5 fondatori). Lo stesso approccio dovrebbe essere applicato quando viene aggiunto un nuovo membro, soltanto la quantità totale di denaro equivalente della proprietà (secondo alcune valutazioni effettive per l'anno) è presa, essa è sommata con il denaro o delle proprietà del nuovo membro, e tutto è diviso per lo stesso numero (qui 100) e così verrà calcolato quale sarà il numero di anni per il nuovo membro, ma per i vecchi membri tutto rimane uguale! (Per esempio, c'è una proprietà di un totale di 75,000 UM, cioè unità monetarie, e la nuova persona ne dà altre 5,000, che fa un totale di 80,000 e 5,000 / 80,000 = 0.0625, quindi egli o essa otterrà 6.25 anni di servizio in questa phyla -- il primo dei fondatori potrebbe essere servizio di 40 anni, ma rimarrà lo stesso, però, se ricalcolato ora, le cose potrebbero sembrare un po' diverse, ma così è più facile, e quella non è una proprietà che cambierà le mani ogni pochi anni. Se dalla costruzione è stato utilizzato il numero 50, deve essere usato anche ora, ma questi sono dettagli.)
In questo modo, come voi potete vedere, le cose sembrano più o meno le stesse della cartella di lavoro, e ogni phyla deve mantenere alcuni phyla-libri per i suoi membri, i cui dati devono anche essere inviati a qualche istituzione -- sede centrale nazionale delle phyle, o in tribunale, se queste entità sono organizzazioni caritatevoli. Certamente ci saranno alcuni cambiamenti nel bilancio della phyla nel corso degli anni, ma il punto è che questo non è importante, questo è solo un supporto extra per la persona, questo è come il denaro che si da nell'assicurazione pensione, uno dà e altri lo possono usare, è lo stesso con le cose comuni. Ma è come deve anche essere, non c'è altro modo, altrimenti arriveremo alla modello amato -- dagli sfruttatori, notalo! -- di possesso personale di ogni cosa e raccolta di onorari omicidi dagli avvocati e per lo stato; e non c'è ragione di credere che lo stato debba essere remunerato, se qualcuno muore, ho ragione?
Possono esserci diversi tipi di membri, ma di solito: junior (che non paga nulla perché è giovane e non ha reddito studiando qualcosa), mezzo membro (se volete, che deve essere consentito, anche un altro coefficiente, ma entro i limiti da 0 a 1.5 come eccezione), membro a pieno titolo (il solito caso), membro onorato (diciamo, dopo 70 anni o età pensionabile, pieno diritto ma non pagando nulla). E le solite tasse di pagamento devono essere per impostazione predefinita (di default) del 10 % del salario, o del 5 % per i membri a metà. Ma ogni phyla può avere coefficienti leggermente più alti quando si lavora in una posizione responsabile in questa organizzazione, come nella gestione, nella finanza, nella istruzione, o come è stabilito, ma non dovrebbero eccedere 1.2, penso, e se ci lavorano davvero dentro (diciamo, c'è una mensa comune nella phyla, o un giardiniere, una donna delle pulizie, ecc.), allora queste persone riceveranno semplicemente salari e pagheranno le tasse alla phyla, se sono membri di essa (perché quest'ultimo non deve essere richiesto). Ah, e gli juniores non pagano nulla, ma i loro anni nelle phyle devono essere contati in qualche modo, quindi io suggerisco, di contarli come se fossero metà (se sono ragazzi, diciamo, sotto 20 anni). E se uno era un membro a pieno titolo, ma non riceve pagamento per vari motivi, deve essere temporaneamente considerato un membro junior e non perdere i privilegi di appartenenza (solo il tempo di servizio aumenta due volte più lentamente, rispetto al caso normale).
Ora qualche parola sulla costruzione di una simile organizzazione. Io sospetto che questo dovrà iniziare con alcuni abitazioni, alcuni appartamenti, perché una famiglia senza un camino non è una vera famiglia, non in questi giorni. Ma potrebbe anche esserci un'auto privata, una motocicletta, se voi volete, un paio di biciclette, da qualche parte un pezzo di terra, una casa vacanze, qualsiasi cosa voi volete. Le persone che vivono sulla base della phyla devono pagare per questo, ma pagano a prezzi ridotti o nulla del genere, se questo è stato deciso in una comune assemblea della phyla, in modo che noi arriviamo alle votazioni. Anche in questo caso io non suggerisco nulla fuori dall'ordinario: se nella phyla tutto viene comparato con gli anni di servizio dei membri, allora il voto di ciascun membro ha il peso corrispondente e quegli pesi-anni sono riassunti, e se è chiaro, per esempio, che 3 o 4 persone così realizzano circa il 70 % degli voti-anni, essi possono votare ogni volta da soli e pure informare gli altri per le decisioni prese.
Notate, tuttavia, che se non ci sono 2, per non parlare di 1, gli adulti in una famiglia, in tal caso, certamente, possono essere fatte decisioni migliori che altrimenti, si può applicare un voto democratico, mentre con 2 persone con voti uguali nel metà dei casi nessuna decisione (binaria) può essere presa; solo nei casi si & si o no & no tutto è chiaro, ma quindi è lo stesso se il voto viene eseguito o meno. Ai vecchi tempi, c'erano persone con voti decisivi o con diritti di veto, nella famiglia di padre e madre, che ora scompare, la direzione della famiglia è molto difficile, e questa è un'altra ragione per l'estinzione delle famiglie. In questo modo, non solo le phyle prendono il posto delle famiglie, ma si mostrano anche famiglie migliori, meglio ancora della forma di famiglia proposta da Platone, cioè i genitori solo fanno i bambini e poi li danno allo stato per educare.
E per quanto riguarda l'ingresso in una certa comphyla -- si ritiene che questo succederà in giovane età, ma non solo allora. Potrebbero esserci persone che, ad esempio, inseriscono una phyla a 40 anni con o senza un po' di soldi per "comprare" qualche anno in più di servizio. E questo è per il livello più basso della phyla, di circa 5-10 persone, ma potrebbero essercene di più grandi in cui non dovresti vivere lì, ma si può avere alcuni benefici extra pagando il 10 % di tasse. E si può, in via eccezionale, essere un membro di più di una phyla. Oppure si può dare qualcosa a una certa phyla nella sua ultima volontà, cio non è una cattiva scelta. Il punto è di offrire un modo alternativo alle famiglie naturali, non un'eccezione straordinaria, perché a voi non piacciono i voi genitori, o viceversa. È sempre meglio avere un'altra scelta; senza questo noi viviamo, per così dire, nelle famiglie totalitarie, perché l'unico modo per far nascere una famiglia è di partorire o adottarne uno, ora io consento ai bambini di scegliere i loro genitori, mi merito un premio Nobel, suppongo. Io ho inventato famiglie senza sesso obbligatorio, ho fatto un passo più in alto al Dio onnipotente, nel processo incessante di aumentare le nostre qualità morali. Ma passiamo al punto seguente.

 

3. Come costruire gerarchia delle phyle?

Qui le mie idee sono un po' crudi, e le phyle di livello superiore potrebbero non dover essere istituzioni senza scopo di lucro (non-profit), ma essi sono necessari o non avremo un sistema monolitico, qualcosa mancherà. Devi essere una specie di organizzazione assicurativa più alta, a stare al di sopra delle comphyle primari, a essere un cappello per loro, quindi userò il nome di lavoro Capphyle. Uno può essere membro di tale phyla, ma questo non è esattamente il sostituto della famiglia, è più un'istituzione di sicurezza unificante, come lo stato deve essere preso per il più alto livello in tal senso, perché ho detto che le tasse mensili del 10 % sono solitamente simili ai pagamenti assicurativi. Tuttavia, la maggior parte dei loro finanziamenti deve essere fatta con piccoli pagamenti da parte delle comphyle, ad esempio 1 o 2 %, non di più (ma da molti phyle). Quindi si può decidere di diventare anche un mezzo membro, se questo permetti di usare prezzi ridotti dopo circa 5 anni -- sia per i biglietti dell'autobus, sia per i gruppi pop o concerti sinfonici, o per alcune librerie, partite di calcio, case per le vacanze, qualunque sia. Inoltre, le somme pagate sono già convertite in anni di servizio, così che in un momento, ad esempio, dopo i 50 anni, sarà possibile scegliere una comphyla e inserirla con un piccolo servizio. O viceversa, voi potete vivere in una phyla per 10 anni, ma poi non vuole più vivere lì, o cambiate la città, o qualcos'altro, e trasferite la sua appartenenza dalla phyla concreta a una capphyla con uno o due livelli più alti, e in seguito fa un altro cambiamento, ma gli anni sono esattamente gli stessi anni, qui tutto è più facile.
La costruita in questo modo gerarchia di phyle creerà in un certo senso uno stato nello stato, duplicherà l'assicurazione del lavoro, ma che importa, ci sono delle differenze, le phyle sono istituzioni molto più sociali o comunali, più personali, io direi, perché chi muore e lascia qualcosa sarà conosciuto dagli altri, non è come nell'assicurazione per la pensione, dove nessuno sa quanta parte della persona è stata lasciata inutilizzata, o viceversa, lì tutte le persone sono anonime, mentre qui ne abbiamo una nuova famiglia, non sulla base del sesso, ma con strette relazioni tra le persone. E come prospettiva, se il sistema costruito in questo modo supera l'assicurazione pensionistica, allora le phyle possono inghiottire il sistema pensionistico, voglio dire che l'appartenenza alle phyle può anche essere riconosciuta come appartenenza al fondo pensione, questo non può essere una sottrazione addizionale per l'individuo, ma solo una meglio diretta. Ma io penso che anche un addizionale pagamento del 10 % in questi bassi phyle non sarà un grosso problema per le persone, per due ragioni, da un lato, perché quando uno lavora, ottieni di solito quasi il doppio di quanto hai bisogno -- fino a ché egli sta vivendo una vita decente e non buttare via i soldi per comprare cose che porterai presto alla spazzatura -- e dall'altro lato, perché prodotti condivisi, elettrodomestici, cibo, se volete, ecc., stanno diventando più economici e meno costosi (voi sapete che 2 persone di 1.5 salari possono vivere così bene e anche meglio, che separati da 2 diversi salari -- solo gli alloggi per 2 persone di solito costano circa e meno di 1.5 del costo di un singolo piccolo appartamento).
Come ho detto, questa è una alternativa, si deve presumere che le phyle siano costruiti secondo il principio della vocazione, ma ciò non è obbligatorio; come si può scegliere deliberatamente una phyla non nella sua professione -- diciamo, per il cambiamento. O una persona più intelligente vorrebbe vivere in una phyla di lavoratori comuni, o viceversa -- perché ovunque persone di ogni tipo sono necessarie (probabilmente voi sapete che nelle grandi città, nelle capitali, ci sono non meno lavoratori comuni, in proporzione, ma ancora di più, le capitali non sono centri intellettuali, essi sono solo capitali, mentre i grandi cervelli vivono di solito in piccole città o villaggi separati). E questa communizatione è necessaria al giorno d'oggi perché l'individualismo deve essere contrastato in qualche modo, per la ragione ché egli fa bene agli affari, ma non è abbastanza buono per le persone, poiché io sono convinto che le persone non vorrebbero così tanto vantarsi con nuove cose scintillanti come vogliono essere apprezzati dagli altri (ne sono convinto, perché anche gli animali domestici lo vogliono, a condizione che siano ben saziati essi vogliono compagnia). Ma io ne parlerò un po' di più nel prossimo sezione.

 

4. Come condurre una vita più socializzata?

Bene, ora io sento che sto cominciando a ripetermi, ma le questione sono importanti per tutti noi. Come ho detto, la persona intelligente deve cercare di spostare le persone nella direzione opposta a quella in cui a loro piace muoversi, perché molto spesso essi tendono a comportarsi come un branco di animali (e di solito pecore). Lo egoistico stile di vita può essere stato necessario nelle società primitive, o tra gli animali, per avere una migliore selezione, ma dopo circa un centinaio di milioni di morti e gravemente feriti solo nella prima metà del secolo scorso -- e precisamente nel nome di una migliore selezione di una o l'altra nazione, notate questo (perché esistevano le ragioni economiche, io non le nego, ma noi già volevamo e vogliamo ancora combattere) -- penso che sia giunto il momento di dire, fermiamoci, con questa selezione di nazioni o individui, viviamo pacificamente per qualche tempo (diciamo alcuni millenni)! E non è nemmeno così, noi non abbiamo vissuto più separati nelle società primitive rispetto a oggi, perché dovevamo unirci, ma oggi, quando non siamo costretti a farlo, pensiamo che deve vivere da solo praticamente in tutto, dove il punto non è di non costruire comuni, ma di costruire le necessarie, volontariamente elette comune! Noi dobbiamo sempre, ripeto, sempre, cercare di condurre vita più sociale, se non per altri motivi, perché così è più interessante -- a condizione, naturalmente, che non siamo costretti a cambiare radicalmente la nostra natura. E questo deve sempre accadere per la semplice ragione che il nostro egoismo è inevitabile (sebbene sia motivato), ma noi come sempre perdiamo il senso della proporzione e andiamo all'altro polo estremo.
Il che significa che dobbiamo semplicemente provare a vivere in alcuni gruppi, bande, kibutzi (come dicono gli ebrei), non tutti per se stessi, noi non siamo nella giungla, siamo in una società. Ad esempio, noi possiamo, senza dubbio, unire e comprare un' auto, diciamo, per 2, 3, fino a 5 persone, possiamo farlo, ma semplicemente non lo facciamo. Sarebbe stata una buona statistica a sapere, in qualsiasi momento, o almeno in media, quante persone sono nelle macchine, o meglio, in quale percentuale vengono utilizzate; non lo sappiamo, ma io suppongo che sia circa 1/3 nelle città, forse anche 1/4, solo tra città carichiamo le auto con più persone, ma anche qui non più della metà, suppongo. Dove la situazione con le auto non è esattamente così come con il … ascensore, ma io penso che sia molto simile -- voglio dire che l'ascensore funziona meglio, più economicamente, quando è caricato a metà, e anche un po' su di esso (perché c'è un contrappeso che lo equilibra in modo che quando è vuoto deve avere il carico più pesante sul motore). Or di avere una lavatrice su 2-3 famiglie, su un piano delle grandi case; o avere alcune macchine nel seminterrato, come è nei dormitori degli studenti. E molti, molti esempi simili -- prendiamo la tazza di caffè, dove siamo abituati a pagare sulla strada di regola circa 6-7 volte più alto (da 5 a 10, in limiti più ampi). Ma se viviamo in comphyle, noi avremo questa opportunità.
Più generalmente detto, io penso, che dobbiamo iniziare a ritornare a varie forme di uso comune di qualsiasi cosa, come una volta, in tempi di povertà. Al uso del trasporto cittadino, ad esempio, invece di autovetture, ai appartamenti condivisi (come negli ex paesi comunisti, in Russia e altri, dopo le guerre mondiali, a causa di alloggi insufficienti), alle serre comuni (ad esempio, sui tetti) o pezzi di terreno (a metà tra le case), anche alle macchine da caffè ordinarie, se voi volete. Io non vedo cosa c'è di così male, se in un ingresso, lascia che sia con 5 piani e 4 appartamenti con due camere ciascuno, invece questo ci si trova: al 1o piano qualcosa come asilo nido o stanzi per i bambini, poi continua nella 2o con stanzi per 2-3 famiglie, al 3o e 4o -- una mezza dozzina di camere singole con piccola area di lavoro e servizi igienici, e al 5o -- un angolo cottura, un piccolo ristorante per uso privato, un paio di stanze per la televisione, qualcosa del genere; e persino nel seminterrato: lavatrici, biliardi o stanze da ping-pong, qualche botteghe, cose del genere. Sì, ma noi non abbiamo appartamenti simili, semplicemente non lo vogliamo, vogliamo essere separati e fare ciò che vogliamo, anche avere appartamenti come seconde case e non viverci là, diciamo, 11 mesi su 12.
Mentre io personalmente, probabilmente 25 anni fa, ho generato l'idea di case per 2 e 4 famiglie, che erano come case separate in periferia da 2 o 3 piani, con tutto ciò che è necessario. Io intendevo la forma delle nostre vecchie case bulgare, ma non solo, con un piccolo cortile e circondato da una recinzione di pietra, solo qui doveva essere nel seminterrato un garage sotterraneo per un paio di macchine, alcuni workshops, impianti di lavaggio, caldaia centrale o locale, ecc. (casa dei funghi, se voi volete), poi al primo piano -- 2 piccoli appartamenti (se per 2 famiglie), e al secondo -- qualcosa come stanze degli ospiti, gabinetti, soffitte, e poi il tetto. Ma la cosa era che tutto questo dovrebbe essere costruito sulla periferia, mentre nel mezzo ci dovrebbe essere un giardino interno al livello del primo piano (circa 5 x 5, per le case a 2 famiglie e leggermente più grande se per 4 famiglie) ma abbastanza grande da avere un albero di arancio o uno stagno per pesci lì, e alcune spezie da coltivare, e sopra il tetto è trasparente nel mezzo e può essere aperto o chiuso in estate quando fa freddo. E intorno alla casa crescono 2 viti, o al centro circa al 2o piano, come su una terrazza, possono essere piantate fragole, beh, un bel luogo dove vivere, ma per una famiglia non ne vale la pena costruire. Se le dimensioni per la variante di 2 famiglie sono solo 10 x 10 e tagliate nel mezzo 5 x 5 quadrato per il giardino, rimangono 75 mq., e nel 2o lo stesso, ciò dà per 75 mq. per ogni famiglia, quello è abbastanza. Per 4 famiglie, anche le dimensioni di 10 x 20 o 15 x 15 sono molto adatte e si può avere anche uno terzo piano o soffitta. Però io ho solo idee, non soldi per la loro realizzazione, e che le gente semplicemente non vorranno tali case, se non sono intese per uso singolo.
Ma, come ho detto, noi dobbiamo imparare a vivere collettivamente, se non vogliamo questo da soli. Noi possiamo accettare più facilmente di avere una ragazza per due ragazzi o viceversa, ma non possiamo accettare di avere un'auto per 2 famiglie. Abbiamo paura che ci inganniamo a vicenda, questo noi faremo, io quasi non ne dubito, ma solo perché cercheremo di ingannarci a vicenda, dobbiamo cercare di formare collettivi, perché tutto è questione di abitudine. Noi, negli ex paesi comunisti, non abbiamo accettato un simile comportamento comune, anche se ci è stato insegnato ad accettarlo, ma forse non siamo stati adeguatamente istruiti. Forse questo sarà più facile nei paesi religiosi, ma i bulgari non sono fedeli; temo, tuttavia, che la situazione non sia molto diversa nella maggior parte degli altri paesi, perché oggi siamo diventati tutti più infedeli che mai -- a causa delle nostre idee ingenue su Dio, e ben sapendo che, almeno intorno al nostro pianeta, un essere così divino difficilmente può nascondersi. Ma questo è stupido, gente, io sono un ateo convinto e so bene che l'esistenza di Dio non può essere provata nè esclusa! Perché, allora, le gente, che sono facili da imbrogliare con tutto -- ad esempio con la pubblicità --, cominciano a pensare che Dio non può esistere se non lo abbiamo visto fino ad allora? Ma io discuterò questo (con me stesso, nel mio solito modo) nel punto seguente.

 

5. Che dire della religione?

Io penso, quindi, che almeno il 95 % delle persone abbia bisogno di qualche religione, ma dipende da che tipo di religione. Finora, e per migliaia di anni, la gente ha preso la religione dai genitori e dai vicini, e in giovanissima età, che potrebbe essere giusto, ma poi essi devono avere il diritto e l'obbligo di riflettere su questa questione qualche tempo dopo, dopo l'età di 20, e, diciamo, ogni 5 o 10 anni nuovamente, perché tutti cambiano, questo è inevitabile. Ma ciò non dovrebbe essere considerato come una sorta di tradimento da parte della gente, anzi come un diritto normale di tutti, che non è un punto facile. E inoltre, io sottolineo questo, l'ateismo deve anche essere accettato come fede, che è la parte più difficile del business, e io non riesco a capire perché! Lasciami entrare un po' di più qui.
Questo sul tradimento o il dovere è una cosa strana, perché tutti noi pensiamo che le persone abbiano un libero arbitrio, ciò che è affermato da ogni religione, ma abbiamo paura di permettere loro questo diritto, preferiamo considerarlo solo come parole. Più o meno nello stesso modo in cui neghiamo il diritto al suicidio di qualsiasi persona, che per me è un'ipocrisia aperta, nell'antica Grecia, tuttavia, questo era considerato ovvio, quindi noi abbiamo deteriorato la nostra morale in questi giorni! E non pensate che io stia esagerando, perché con la tolleranza delle credenze di altre persone la situazione rimane allo stesso modo, nei tempi antichi, intorno al 6o secolo, quando emerse l'Islam, nel cosiddetto Levante, dove ora vivono I turchi e gli arabi, si dice che pullulasse di religioni diverse e questo non poneva problemi alla convivenza pacifica dell'esseri umani, ma in seguito, principalmente sotto l'influenza del cristianesimo, sebbene l'Islam abbia iniziato a usare le stesse tattiche, la situazione cambiò radicalmente. Ora il Papa romano può dire in circa 50 lingue, Laudetur Jesus Christus, ma egli loda solo il nostro Cristo, non dice che, ad esempio, Allah deve anche essere glorificato. Cioè, noi possiamo permettere l'esistenza di qualcosa di diverso, ma non possiamo accettare che questa cosa diversa può essere giusta, no, in nessun caso, e questo non è abbastanza tollerante, mi pare.
Poi sull'ateismo. Questo termine è anche greco antico e significa che l'esistenza di Dio non può essere dimostrata (beh, esattamente la dimostrazione è intesa dall'agnosticismo, ma quella differenza non è importante al momento) in modo che tutti possano credere in ciò vogliono, questo è il diritto fondamentale di tutti, quindi ognuno ha lo stesso diritto di non credere in Dio, o piuttosto di credere in Non-Dio, nella non esistenza di Dio! In un modo un po' divertente, questa idea può essere espressa come segue: se l'esistenza di Dio potesse essere provata, allora non c'è Dio! Avete capito? Beh, questo è piuttosto aforistico, ma l'idea è che se abbiamo provato una cosa del genere, abbiamo fatto un errore da qualche parte perché questo è per definizione impossibile. E tenete presente anche che è una cosa provare che qualcosa esiste, ma è una cosa molto diversa provare che questa cosa non esiste (in questo caso in Bulgaria abbiamo il detto: prova a dimostrare che non sei un cammello). Se un dio esiste, egli può mostrarsi a qualcuno, può probabilmente trovare un modo (se è un dio) per provare che esiste, ma se non esiste, come (per Giove, come è solito dire) può egli o qualcun altro dimostrare che egli non esiste? In tal caso si deve cercare nell'intero universo e in tutti i tempi possibili, e questo simultaneamente (perché il dio ingegnoso può cambiare il suo luogo di residenza), potete immaginare una cosa del genere? Ciò io spiego per dimostrare che gli atei, che usualmente sono chiamati miscredenti -- il che non è molto giusto -- sono credenti più grandi dei credenti ordinari, perché credono in qualcosa che non può mai essere provato principalmente -- e io suppongo che voi non obietterete, che quello che può essere provato, questo è provato, le gente credono in ciò che non può essere provato, che è uno vecchio detto.
Quindi, tutto sommato, gli atei, come me, sono anche credenti, e il loro Non-Dio è anche buono come Allah o Krishna o Cristo o chiunque altro. E in questo caso, anche nelle scuole elementari, i bambini possono imparare a tollerare tutti gli dei possibili e a scegliere la loro affiliazione religiosa, così come il diritto di cambiarli più tardi, se ne hanno bisogno. Perché la religione è buona per la loro moralità, e la morale di tutte le religioni, inclusi gli atei, è fondamentalmente la stessa: non fare cose agli altri che non vuoi fare a te stesso, o amare il tuo prossimo come te stesso, o cerca di metterti nell'ombelico della creazione, o sempre temere di essere punito per le tue azioni illecite, e così via. Non ho intenzione di approfondire in più considerazioni qui, ma i comuni sono dirette esattamente ad insegnarci come farlo, e i volontariamente scelti phyle sono le migliori comunità, ai miei occhi.

 

6. Conclusione
Ora, in conclusione, lasciatemi dire cosa accadrà se noi, tutti gli umani, non faremo qualcosa che aumenterà le nostre relazioni con gli altri, a partire dal livello più basso di alcune strutture familiari e fino all'umanità, a ritornare ad alcuni dei valori morali che perdiamo, se continuiamo a vivere una vita egoistica, a cui il (solitamente) inumano capitalismo ci spinge, per ottenere profitto maggiore e maggiore sfruttamento. Ah, se noi non veniamo a un grande disordine e distruzione (almeno della Seconda Guerra Mondiale) -- quello che noi tenteremo di fare, io sono sicuro, basta dare un'occhiata all'inizio profetico del terzo millennio, con i "buoni Ragazzi" di Bin Laden -- allora proveremo a trovare qualcosa di simile, cercheremo religioni che ci mettano al centro della creazione, che ci insegnino a vivere con gli altri, a stabilire obiettivi davanti a noi, che ci faranno pensare, non solo ripetere alcune (indimostrabili) favole di qualsiasi libro sacro. (E ciò che io intendo qui con i bravi ragazzi è che la parola 'laden /ladniy' in russo significa bello, dolce, che non è solo slavo, ecco, ad esempio, il laudano latino, così che il suo nome è con ogni probabilità uno pseudonimo, o egli l'ha usato per attirare l'attenzione dei suoi seguaci.)
E lasciatemi fare alcune spiegazioni sul pensiero e il centro della creazione. Vedete, io penso che i musulmani ('musjulman' in bulgaro) siano persone molto riflessive o pensanti, perché l'inizio musl- /misl- in slavo è pensiero, e questa è una solida imitazione del suono di qualche mormorio, in modo che ciò deve avere una distribuzione più ampia; e la sillaba man- è collegata con l'uomo e la sua mano e ha radici orientali più antiche (io non voglio addentrarmi in più approfondite spiegazioni qui, io ho spiegato quasi tutto in un grande libro, e in altri luoghi, sotto il mio solito pseudonimo). E non solo questo, Voi sapete, o avete sentito, che i musulmani hanno il loro profeta Maometto, che era andato nel deserto per pensare alla bibbia sacra, che non ha visto Dio, egli è venuto a Lui attraverso i suoi pensieri, più o meno come Baruch Spinoza; e voi sapete anche che essi non lo disegnano, questo è piuttosto ingenuo per loro, essi decorano le loro moschee con ornamenti della flora e fauna, e non credono nelle icone. E la meditazione ci insegna anche qualcosa, perché il centro è legato dal Sanscrito a tutto ciò che lo circonda, e nella lingua tedesca esiste l'interessante -- per me ovvio, ma dubito che i tedeschi ci abbiano pensato -- relazione tra Nabel come l'ombelico e Nebel come nebbia (latina nebula o slavo 'nebe' come cielo); cioè meditare significa cercare di mettersi nel mezzo delle cose. Quindi, la religione cristiana è piuttosto profumata, lì tutto è esagerato, essa è improbabile, è solo per i bambini, e questa è la ragione per il crescente numero di credenti nelle religioni orientali in questi giorni.
E se torniamo all'Islam o al Buddismo, sarà bene, penso io, lo scenario peggiore sarà quando, dopo la terza guerra mondiale, arriverà un'apocalisse e il mondo sarà costretto ad aspettare qualche milione di anni, fino a quando una civiltà di ... insetti prenderanno il posto degli umani. Ma i comphyle e capphyle, che ho suggerito, potrebbero spostare questa prognosi nera con alcuni secoli.
Ah, lasciatemi alla fine aggiungere una interessante relazione tra parole che sono in questa sfera di idee, e che è certamente sconosciuta a 999 su 1,000 persone, cioè tra il cosmo e ... la cosmetica! Perché quello non può essere altrimenti, giusto, ma perché è così, con quale idea? E avete in mente che se a ovest i capelli sono chiamati altrimenti, dagli slavi questo è esattamente 'kosam /kosmi', e per un certo periodo ci fu un consiglio di governanti sull'isola di Creta, dove queste persone furono chiamate 'Kosmi'. L'avete capito? Hmm, da un lato, perché i capelli, specialmente in una donna con un raffinato taglio di capelli, sono qualcosa di bello, proprio come il Cosmo-Universo, che deve essere così, noi possiamo pensare che il nostro Dio sia caro, ma la sua creazione è anche bella. D'altra parte, però, anche perché -- se voi sull'Occidente, e ora ugualmente noi sull'"Oriente", in Bulgaria, non studiamo la dialettica a nessun livello educativo, allora nei tempi antichi le persone istruite la hanno studiata -- allora perché nell'universo tutto è collegato con dei fili invisibili, con dei "capelli"! Così è anche nella società, o deve essere così, e quelle connessioni invisibili vengono insegnate nelle famiglie che stanno scomparendo, quindi c'è ogni possibilità di rovinare quella bella creazione con il nostro stupido comportamento egoistico. Questo è tutto, ciao, ciao.

Maggio, 2018

 

 


 


© Copyright 2018 ivancho Jotata. All rights reserved.

Add Your Comments: